Luis Urculo è nato a Madrid nel 1978. La sua formazione come architetto ha sempre avuto una profonda influenza e offerto un punto di partenza nella ricerca artistica. Le opere video e le installazioni di Luis Urculo partono solitamente dall’osservazione di tutto ciò che si svolge intorno al progetto e all’architettura: i processi di sviluppo, i sistemi percettivi, le modalità di avvicinamento delle persone all’opera costruita e le possibilità di una sua manipolazione, campionatura, traslazione verso altre scale.

La sua personale interpretazione del progetto ANIMA parte dall’acquisizione delle osservazioni e degli spunti teorici che hanno guidato Bernard Tschumi nella definizione del progetto. Il suo video racconta così il tema progettuale introducendo il gioco volumetrico, il sistema dei cortili, la rivelazione della grande sala principale, la ricerca intorno al tema delle facciate, scandendo la sua leggera narrazione con affermazioni che hanno accompagnato, da parte di Bernard Tschumi, la concezione del progetto.